Quale smontabile scegliere?

Parliamo di gommoni smontabili sia con paramezzale che ad alta pressione, tender e fast roll.

Moderatore: Gommoclassic

Avatar utente
jeanmaren
Abituale
Messaggi: 3508
Iscritto il: 27/04/2007, 8:55

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda jeanmaren » 12/05/2014, 11:35

Barrotta Giacomo ha scritto:
jeanmaren ha scritto:selva :giu: provato il 4,20 ... non va bene .

cmboat --ottimi
mar sea -ottimi


...dicci di più...!

apri un nuovo topic e racconta la tua esperienza...! :bene: :d:

meglio evitare





Condividi



Hutchinson 3,20 selva 6 cv - eurovinil 360 + selva 9,9 - alcione 4 mt - zodiak mkII evinrude 25 modificato - lomac 4,20, Zodiak fastroller 3,40-yam 3,80-marshall M 60 yamaha 25j - - sacs Jamaica 5,35 + 100 yamaha -Zar 65 Suite + Suzuki 200

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
fabio1
Abituale
Messaggi: 656
Iscritto il: 11/04/2012, 17:02
Barca: lodestar 430
Motore: sail
Località: torino

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda fabio1 » 12/05/2014, 11:52

il discorso di velocita'/semplicita' di montaggio penso che siano dovuti piu' a intelligenza del costruttore/progettatore,un'esempio semplice...uliz con longheroni...mi spaccavo la schiena a montarli,longheroni lodestar...dopo assemblato vanno da se.
credo che il discorso qui vada all'infinito,tutti noi abbiamo delle convinzioni e dei gusti che difficilmente cambieranno finche' non ci sbattiamo il muso....ed e' anche giusto.comunque.......e' bellissimo questo post che ci permette di confrontarci,se fossimo sempre daccordo in tutto.......che palle :sleep:

twosun
Abituale
Messaggi: 1387
Iscritto il: 15/01/2012, 13:50
Località: sicilia

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda twosun » 12/05/2014, 12:10

fabio1 d'accordo sui gusti e sulle convinzioni.
però un minimo di oggettività bisogna averla.il punto fermo è che gli smontabili anni 70/80 dotati di paramezzale in legno,surclassano in tutto i pvc moderni.vuoi che abbiano salsicciotto vuoi che siano i vari fastroller acti-v e compagnia bella.
ripeto se non cè oggettività ma si vuol lodare solo ciò che si possiede,inutile continuare questa discussione.

Avatar utente
fabio1
Abituale
Messaggi: 656
Iscritto il: 11/04/2012, 17:02
Barca: lodestar 430
Motore: sail
Località: torino

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda fabio1 » 12/05/2014, 12:29

non credo che si voglia lodare quello che si possiede,io spesso faccio paragoni a 360°,pertanto posso considerare migliore un prodotto a punti,cioe',paramezzale rigido navigazione punti 9,praticita' di montaggio 3 =12
tutto pneumatico navigazione punti 4,praticita' 9=13 quindi per me potrebbe essere migliore il tutto pneumatico, esempio molto sciocco ma credo renda l'idea.torno a dire che comunque sia e' bello vedere che ci si "scorna" per idee diverse in un mondo che ci unisce......la passione per la nautica

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1758
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Barrotta Giacomo » 12/05/2014, 19:17

Su esortazione di Alexap di approfondire questo topic proseguo con nuove considerazioni.

Fin dalla nascita del gommone i vari costruttori si sono visti impegnati a migliorare continuamente i materiali e le tecniche costruttive per realizzare battelli sempre più performanti e a costi contenuti.
Con l’avvento dei Rib negli anni ’80 gli smontabili hanno assunto una presenza più marginale sul mercato restando tuttavia preponderante il loro ruolo di tenders in dotazione alle barche medio-grandi anche nelle meno longeve versioni in PVC che hanno costi ben più ridotti.

Ma la vera sfida tra i costruttori che ha appassionato e diviso generazioni di gommonauti è stata quella di realizzare linee di carena tali da rendere la navigazione planante sul mosso più confortevole possibile evitando quelle botte secche negli impatti con le onde che trasmettono ai passeggeri notevoli disagi o peggio ancora danni fisici.

La scuola Zodiac (chiglia pneumatica) e quella Callegari (chiglia rigida) poi ripresa da numerosi costruttori tutt’ora presenti rappresentano filosofie diverse ognuna con propri pregi e difetti.
— la chiglia pneumatica (un salsicciotto gonfiabile al centro della carena che la percorre da prora a poppa) tende il telo della carena realizzando una V in grado di aprire un varco negli impatti con le onde. Ma per la sua stessa natura di forma circolare essa non è in grado di realizzare V profonde (oltre un certo diametro il tondo si appiattisce sul telo) e soprattutto spigolate in grado di “penetrare” nelle onde con la necessaria efficacia per evitare le botte secche. Inoltre quella camera aggiunta rappresenta una parte vulnerabile del gommone quando viene a contatto di sassolini che si incuneano tra la chiglia e il telo della carena giungendo in molti casi a bucarla.
Per contro gli impatti contro le onde comprimono la chiglia assorbendo parte dell’energia cinetica (assorbimento per deformazione). Infine il battello smontato ha dimensioni più ridotte nelle sacche e vanta un peso più leggero degli altri.
— la chiglia rigida consiste in una trave (detta longherone), in legno o alluminio, anch’essa posta tra il pagliolo e il telo della carena che viene così teso realizzando una V ben pronunciata e soprattutto spigolata in grado di “spezzare” meglio le onde a vantaggio di una navigazione più confortevole.
Per contro, se non ben irrobustito, esso può spezzarsi (a me è capitato due volte) ed inoltre il suo ingombro e peso nelle sacche penalizza un po’ la sua trasportabilità.

Si può così concludere che l’attuale produzione mantiene la forma delle carene più o meno equivalenti ai migliori smontabili con chiglia rigida del passato ma con pesi pressoché dimezzati oltre a tempi di montaggio minimi.
L’evoluzione ha solo introdotto i materassini gonfiati ad alta pressione i quali, opportunamente posizionati, in pratica hanno sostituito tutte le parti rigide di pagliolo e chiglia che prima erano in legno o alluminio con l’unica eccezione dello specchio di poppa necessariamente rigido per sostenere il fuoribordo.
Il sistema Vib Selva postato all’inizio del topic rappresenta, a mio modesto parere, la chiave di volta per realizzare carene a V profondo fino a poppa. Oltretutto in quello smontabile la stessa carena prosegue oltre la poppa assumendo le funzioni di flaps utili per un più pronto ingresso in planata (peccato la difficoltà di poter installare le routine per l’alaggio).

twosun ha scritto:fabio1 d'accordo sui gusti e sulle convinzioni.
però un minimo di oggettività bisogna averla.il punto fermo è che gli smontabili anni 70/80 dotati di paramezzale in legno,surclassano in tutto i pvc moderni.vuoi che abbiano salsicciotto vuoi che siano i vari fastroller acti-v e compagnia bella.
ripeto se non cè oggettività ma si vuol lodare solo ciò che si possiede,inutile continuare questa discussione.


Caro twosun riprendo la tua esortazione sull’oggettività nell’esprimere giudizi sugli smontabili del passato col pagliolo e paramezzale in legno confrontati con i moderni Vib e Fastroller dal momento che le mie valutazioni sono esattamente contrapposte alle tue (contemporaneamente sottolineo il mio assoluto proposito di non voler scadere in sterili polemiche).
All’uopo mi sembra interessante adottare il metro di paragone proposto da fabio1 di dare un punteggio da 1 a 10 per ciascuna particolarità a parità di misure avendoli io usati entrambi.

Sulle dimensioni/ingombro nelle custodie per il trasporto:
Fastroller/Vib 9 - Callegari 5

Peso complessivo dell’insieme:
Fastroller/Vib 9 - Callegari 5

Velocità di montaggio/smontaggio:
Fastroller/Vib 10 - Callegari 5

Tenuta di mare sul mosso:
Fastroller/Vib 9 - Callegari 9

Minore manutenzione periodica per usura:
Fastroller/Vib 9 - Callegari 5

Durata nel tempo
Fastroller/Vib (?) - Callegari 9

Su quest’ultimo dettaglio (durata nel tempo) ci sono delle variabili dovute ai materiali dei tubi a seconda se sono in hypalon o in PVC (il mio Fastroller li ha in hypalon). Mentre credo che i materassini alta pressione rappresentino effettivamente il punto debole di questi moderni smontabili (registro che nel mio precedente Fastroller usato per 10 anni il pagliolo H2P si è mantenuto perfetto fino alla fine).

Concludo sulla tenuta di mare che ho valutato equivalente (il profilo della carena è identico nei due battelli) ribadendo quanto espresso nel post d’apertura riguardo alla “sensazione” che i battelli datati siano più stabili grazie al loro maggior peso con guida a barra in solitario. Se si è in due o più i due battelli hanno lo stesso comfort.
Ciao... con un suggerimento: prova a navigare con un moderno smontabile tuttogomma... potresti ricrederti. :bene: :d:
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

twosun
Abituale
Messaggi: 1387
Iscritto il: 15/01/2012, 13:50
Località: sicilia

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda twosun » 12/05/2014, 20:20

mi arrendo :D frusta :D :ask: :wall:

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2778
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda achilles380 » 13/05/2014, 6:52

ragazziiii, :puf: mi tocca fare la marcuzzi della situazione :eek:
allora
1° stiamo facendo una discussione da bar davanti una birra(forum) non un dibattito ,dove deve uscirne a tutti i costi un vincitore
2° nessuno dove mai offendersi o infervorarsi nel discutere
3° tutti devono essere aperti di larghe vedute e accettare e capire se si va' :off: entrando nel personale e non piu' semplicemente esprimendo le propie idee a riguardo ok
insomma ogni uno deve avere il buon senso di non sentirsi offeso, e tantomeno premere troppo sul fatto -io ho ragione voi no- :bene:
siamo in un forum ripeto parliamo magari ci facciamo prendere la mano(infervoriamo) per esperienze brutte. mo non cerchiamo di inculcare maii nostri punti di vista
io lo sapete stravedo zodiac eppure non mi impongo non e' la mia religione(eppure continua a deludermi)ma credo che uno nuovo sarebbe perfetto altro che'.
Allora continuiamo senza uscire dal titolo e con obbiettivita' tanto citata' , portiamo esempi e non dettiamo leggi ok :cost:
chi ha esperienze di sib cinesi- chi ha esperienze vecchie glorie- chi ha esperienze mitici (marshall lomac etc..)-chi ha esperienze nuovi 2014 (cm boat etc ...)
chi come me ha i tender mini 250cm
avanti a mo di elenco poi, sta al lettore trarre conclusioni per decidere ,senno' pare che sia una gara e uno debba per forza vincere la coppa gommoni e motori e poter divetare il master del sib e fare decidere cosa comprare al neofita, basta combattere verbalmente scriviamo e basta ok

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2778
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda achilles380 » 13/05/2014, 6:53

twosun ha scritto:mi arrendo :D frusta :D :ask: :wall:

dai che dici non e' una guerra che uno vince e l'altro si arrende, diamine continuiamo

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2778
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda achilles380 » 13/05/2014, 7:01

ero cosi' felice, per il fatto di conoscere esperienze diverse tra tutti isib in particolare i piu' portatili max 300cm , in particolare alle nuove proposte i vib cioe' fondo alta pressione che diventa tipo carena vtr, molti li disprezzano causa pescatori o scarsa fattura cede sstruttura multifilo interna e trsforma da v mega pallone :ah: ,abituati a fondo alluminio e legno piano, altri stimano per navigabilia' e spazio interno basta mettere borsoni e non gavoni fai da te ovvio, io credo non impongo -sia un interessanta soluzione nel mio caso credete? solo 40 anni hai hai 170 80 kg inpo' grossetto fb 5 cv non di piu' mi sarebbe comodo, pare molto pratico e funzionale
dite la vostra ma in pace :bene:
dico la mia non sono tuttora convinto siano validi troppi commenti negativi , forza con i posiviti

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1758
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Barrotta Giacomo » 13/05/2014, 9:37

Mi dispiace che l'amico twosun sia rimasto così contrariato. Non era certo mia intenzione farlo (l'ho anche scritto nei miei post).
Qui si sta parlando di smontabili ed ognuno esprime il proprio punto di vista. Non si possono denigrare coloro che la pensano diversamente (anche in ossequio al regolamento del forum).

Ringrazio Achille per il suo intervento pacificatore, ma assicuro di essere io tranquillo e convinto di non aver commesso alcuno sgarbo.

Coraggio twosun dicci quali secondo te sono i punti di forza degli over '60 che oltretutto io ben conosco avendoli usati fin dagli anni '70.

D'altra parte nell'estate 2012 ho percorso in solitario ben 145 miglia di navigazione costiera con mari anche impegnativi col mio FR 3,25neo con piena soddisfazione.
Bellissimo la sera a terra quando montavo la tenda nella spiaggia deserta a fianco del mio inseparabile amore di gommone.

E che dire di quelle albe quando si vedeva il sole a filo orizzonte in trasparenza sulle ondine della risacca con una incredibile esplosione di colori?

W GLI SMONTABILI...!!
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

ALEXAP
Abituale
Messaggi: 391
Iscritto il: 09/10/2009, 11:05
Gommone: Marshall M40s
Motore: Mercury 9.9cv 4t
Località: Benevento

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda ALEXAP » 13/05/2014, 12:07

Benchè non abbia mai preso in considerazione i vari parametri quale l'energia cinetica o altri, mi risulta difficile immaginare che un chiglia gonfiabile sia in navigazione equivalente ad un chiglia/longherone rigido, se non altro per la maggior "penetrazione" di quest'ultima nelle onde, siano esse piccole o più formate. Circa la praticità, è fuori discussione che un fast roller è più facilmente gestibile: senza paiolato, senza longheroni laterali, senza chiglia di legno e, fondamentalmente nessun peso.......ma mi chiedo e vi chiedo: ma a fronte di tutti questi " senza", ci sarà qualcosa in meno rispetto a tutti i gommoni smontabili con paiolato e longherone in termini di sicurezza e navigabilità?....chiaro è che, ad esempio, io non faccio traversate oceaniche ed esco solo con il mare forza olio per cui mi andrebbe bene anche un FR ma, vuoi per la bellezza, vuoi perchè i vari topic ed i veri gommonauti lo esaltano, trovo lo smontabile come quelli che ho ma anche come i Lomac (....che ho avuto), davvero dei bei gommoncini. Ho avuto anche svariati chiglia gonfiabile ( 4 suzumar...un 3.00mt e 3 3.90mt AL)....ed anche un eurovinil vtr 3.80 ..( ne parlavano male ma io mi son trovato benissimo: leggero e maneggevole!), per cui qualcosa l'ho capita...................... e cioè che col mare piatto vanno tutti bene!!! :roll:

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Re: R: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Silver_Haze » 13/05/2014, 12:11

Il miglior smontabile è quello che a seconda dei COMPROMESSI di leggerezza,velocitá di montaggio,prestazioni,ingombro di stivaggio,piacere di navigazione ti permette di arrivare dove vorresti nel modo piú comodo e sicuro..

C'è chi sinaccontenta del 210 in pcv col 4 hp per dislocare sottocosta e chi col 380 paramezzale in legno si spara 100 nm in un giorno.
Certo è che il gommo in hypalone da 3,80/4mt con paramezzale in legno ed almeno 20/25 hp è quanto di piú vicino ad un rib da 5mt a livello di raggio di azione/sicurezza/"comodità" in navigazione (non all'ancora ovvio)....mantenendo una versatilità incredibile.

Vero è che chi oggi ha un rib al 90% è passato da un sib...
I giovani di allora con gli smontabili sono i veci di oggi col vtr....i veri appassionati della navigazione e dell'arte gommonara....

Inviato dal mio GT-I9070P con Tapatalk 2

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1758
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Barrotta Giacomo » 13/05/2014, 13:02

ALEXAP ha scritto:Benchè non abbia mai preso in considerazione i vari parametri quale l'energia cinetica o altri, mi risulta difficile immaginare che un chiglia gonfiabile sia in navigazione equivalente ad un chiglia/longherone rigido, se non altro per la maggior "penetrazione" di quest'ultima nelle onde, siano esse piccole o più formate...

...errore...!!
La chiglia dell'ultima generazione Zodiac Fastroller ActiV è altrettanto affilata di quella degli smontabili con chiglia/longherone rigido e sul mosso è più o meno raffrontabile (diversa è la chiglia con salsicciotto pneumatico. Quella si che è molto meno efficace nell'impatto contro le onde).
Pagliolo-chiglia Zodiac Fastroller 3,25.jpg
(72.65 KiB) Scaricato 920 volte

Il pagliolo H2P è collegato con valvole fisse al longherone anch'esso ad alta pressione (tubo blu della foto). Entrambe le camere si gonfiano simultaneamente con un unica valvola posta a proravia del pagliolo.

A vantaggio dei rigidi smontabili entra in gioco solo il loro peso (massa) quale forza cinetica che spezza meglio le onde. Ma con due passeggeri o più il confronto è paritario.
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Avatar utente
jeanmaren
Abituale
Messaggi: 3508
Iscritto il: 27/04/2007, 8:55

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda jeanmaren » 13/05/2014, 13:15

non sarebbe male modificare la chiglia ad alta pressione con una in legno , mantenendo il pagliolato gonfiabile . sicuramente lo migliora
Hutchinson 3,20 selva 6 cv - eurovinil 360 + selva 9,9 - alcione 4 mt - zodiak mkII evinrude 25 modificato - lomac 4,20, Zodiak fastroller 3,40-yam 3,80-marshall M 60 yamaha 25j - - sacs Jamaica 5,35 + 100 yamaha -Zar 65 Suite + Suzuki 200

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1758
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Barrotta Giacomo » 13/05/2014, 13:57

jeanmaren ha scritto:non sarebbe male modificare la chiglia ad alta pressione con una in legno , mantenendo il pagliolato gonfiabile . sicuramente lo migliora

Credo anch'io che si possa fare, così come si può sostituire il pagliolo da gonfiabile a rigido in alluminio o in legno.

Ma scusa per acquisire quali vantaggi dal momento che il profilo della carena è identico? Gli elementi in tessuto ad alta pressione hanno una maggiore vulnerabilità (perdita di pressione o forature) anche se con un tappetino si può meglio proteggere il pagliolo.
Poi c'è il montaggio, l'ingombro da smontato e il peso maggiore oltre alla manutenzione. A quel punto prendiamo un battello a pagliolo e longherone rigido già progettati.

Io non voglio convincere nessuno né imporre le mie preferenze. Tutte le cose si evolvono sotto la spinta dell'ingegno umano (pensate alle auto) nel senso migliorativo.

Nel post più sopra ho elencato le differenze delle due tipologie evidenziando pregi e difetti. Ognuno faccia le proprie considerazioni e decida liberamente.
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Silver_Haze » 13/05/2014, 15:27

Mi risulta difficile solo pensare di paragonare un paramezzale in legno intero tipo Marshall et similia a quel mezzo salsiccetto montato in verticale lungo metà gommone.
Il paramezzale in legno (almeno del marshall) ha una curvatura molto più ampia alzando di molto la prua , è lungo tutto il telo di chiglia , e sopratutto dà un irrigidimento longitudinale imparagonabile ad un mezzo salsicciotto che non appoggia da nessuna parte ma tecnicamente è libero di andarsene avanti ed indietro.
Il paramezzale in legno unito al piano rigido dei paglioli conferisce anche rigidità alla flessione longitudinale e trasversale del gommone nel caso del pagliolo ad alta pressione affidata solo a quello...che sarà anche super pompo...ma è sempre un materassimo alto 4/5cm e lungo 3 mt.
Per sfizio proverei ad appoggiare quel pagliolo in foto su due cavalletti all'estremità e mettermi in piedi al centro.......mi sorreggerebbe?Ovviamente no.

Aggiungo però che una soluzione del genere accoppiata con motori fino a 9.9 o 15 hp potrebbe essere vincente per chi predilige semplicità di montaggio.

Il discorso è sempre..... inutile avere un telaio da F1 se ci metto sopra il motore della panda....e viceversa

Avatar utente
achilles380
Abituale
Messaggi: 2778
Iscritto il: 02/02/2011, 15:33
Gommone: honwave t 35ae
Barca: kayak viamare 400xxl
Motore: MERCURY F6 MH MY2018
Località: milazzo
Contatta:

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda achilles380 » 13/05/2014, 16:25

ahiahi malfidenti ovvio marshal il top dei sib -rib ma praticita'? suvvia un montasmonta il m40s da soli con dietro un 15 min 20 cv frusta e un rib che non necessita di rimessaggio al coperto semmai perche lo smonti d'inverno lo spazio si azzera e comodo per quello ma sib da 3,00mt all inflatable sono un mondo a se stante non possiamo paragonarli volete capirlo o no
guardate le foto ok
per far capire la solidita' del progetto studiato a fondo da ingegneri e non fruttivendoli ecco che si evince che il sistema multifilare dei pagliolati ad a alta pressione e' validissimo e regge in ogni punto come una struttura rigida esempio definitivo i famosi SUP pneumatici sali in piedi e remi sono come tavole da surf mica flettono , suvvia ovvio che non sono dei materassini gonfiabili mica da paragonare al mi navigator v300 a pagliolo gonfiabile ,che discorsi mi tocca sentire, mica voglio difendere a tutti i costi barrotta ma gli date contro come iene e lupi (senza offese e' un modo di dire sia chiaro :welcome : )
stiamo parlando di modelli nuovissimi progetti che fanno salire i prezzi non dei primi sib pneumatici low cost zray seapower ma marche non acettate da molti che invece valgono eccoli ,forse il selva sembra di fattura piu' scadente a vista , teniamo un confronto tra le versioni a salsicciotto pneumatico e i vib nuovi ecco il giusto commento da fare ,no tra paramezzale legno 380 cm e vib 320 pensiamo sul vib a prua un bel serbatoio il plastica rossa da benza adatto tipo peso a prua meglio per planare rapidamente e poi boh sempre a dx a poppa questa e' la grande c...ata progettuale che continua .
e voglio sentire i commenti del selva uno dei primi a credere nel vib ma si vede che e' poco pronuciato ed ancora grezzo
come commentare certe .... honwave t40 che sibbone ho l'artic 420 cm di sib che cavolo come si puo' gira minimo con 25 cv ,come detto erano i rib di una volta tali misure
poi adesso si usa dire pram battello di servizio entro i 3 mt e sotto i 10 cv giusto modo di intendere sib diporto nautico oggi chi amo un marshal o altri 4mt puo' guardare avanti ad un rib :ok: tanto sempre carrello rimessaggio fuoribordo da 25 cv minimo e alla boa :ok: tanto vale
Allegati
esmpio.jpg
esmpio.jpg (9.94 KiB) Visto 2381 volte
esmpio2.jpeg
(6.74 KiB) Scaricato 893 volte
SUP.jpeg
(5.01 KiB) Scaricato 893 volte
honwave vib.jpg
(20.98 KiB) Scaricato 893 volte
lodka-suzumar-350vib.jpg
selva vib.jpeg
(6.03 KiB) Scaricato 893 volte
serbatoio-trapezioidale a prua 27 lt.jpg
(13.96 KiB) Scaricato 893 volte

Silver_Haze
Abituale
Messaggi: 883
Iscritto il: 24/07/2011, 12:52
Barca: MARSHALL M40S / BWA CALIFORNIA 480
Motore: YAMAHA 25 N My '91 / HONDA BF40

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Silver_Haze » 13/05/2014, 17:17

Si si il paragone corretto è tra chiglia pneumatica e chiglia con pagliolo ad altra pressione.
Il paramezzale in legno è più vicino alla vtr che a queste soluzioni.
Facile fotografare il pagliolo in pressione con sopra un'anoressica sdraiata , 2 uomini che sorreggono la tavola impugnandola a 40 cm tra mano e mano...e di cui uno col ginocchio sotto.

e cmq io in 30 anni di marshall m40s sempre montato da solo con yamaha 25 hp...ovvio un aiuto dalla morosa x il motore e nel varo/alaggio dalla spiaggia....
se no...la morosa....che me la porto a fare??
Ovvio che la scelta di uno smontabile ai tempi era dovuto alla difficoltà di avere un gancio di traino sul camper , a dove rimessarlo in inverno , ed al prezzo proibitivo dei vtr e la "difficoltà psicologica" della patente nautica per gli over 25 hp...ma sopratutto il tipo di vacanza itinerante che si faceva in grecia , croazia e fino in turchia dove potevi piazzarti dove volevi , tiravi fuori lo smontabile sulla spiaggia , lo montavi e partivi e la sera rismontavi.
Oggi non è più possibile fermarsi dove si vuole e sei obbligato ad andare in camping che non sempre ha la possibilità di alare un gommone.
Allora opti per i campeggi attrezzati bene con scivolo e boa ed opti per una vacanza più stanziale (invece che muoverti ogni 2/3 giorni magari ti muovi 2/3 volte i 3 settimane) e quindi in automatico arriva il carrello col sib.
Oggi che con 6000€ prendi un usato 5mt col carrello motorizzato 40hp da guidare senza patente....ha poco/meno senso prendersi uno smontabile....per il camper a patto di non "accontentarsi" del giretto sottocosta in dislocamento con 2 occhi al meteo.

Avatar utente
Barrotta Giacomo
Abituale
Messaggi: 1758
Iscritto il: 01/02/2009, 11:13
Gommone: JABAR • Zodiac N-Zo cabin
Motore: Suzuki 300
Località: Torrevieja (Alicante) Spagna

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Barrotta Giacomo » 13/05/2014, 21:07

Le istruzioni Zodiac per il gonfiaggio del pagliolo H2P della serie Fastroller indicano una pressione d’esercizio di 0,8atm, mentre quella delle tre camere dei tubolari deve attestarsi a 0,24atm.
Queste pressioni durante l’uso sottoposto all’irradiazione solare possono subire variazioni (soprattutto i tubolari) anche consistenti. Il rivenditore mi ha spiegato che gli elementi vengono testati in fabbrica fino al doppio delle suddette pressioni.
Il mio peso di 95kg., quando cammino su quel pagliolo col gommone in acqua, non determina alcuno schiacciamento del materassino. Si nota solo una lieve flessione dell’intera campata del lato corto che parte dall’attacco dei tubolari laterali.
Anche i tubolari in pressione contribuiscono alla stabilità e solidità della forma che resta tale anche in navigazione planante sul mosso e non si notano davvero differenze rispetto a quelli con pagliolo e chiglia rigida (posso dirlo perché li ho usati a lungo entrambi) perché la chiglia è altrettanto profonda e affilata. Quasi mai si verificano botte secche come invece avviene con battelli a chiglia pneumatica (salsicciotto).
Anzi, si apprezza molto il fatto che il pagliolo, non essendo duro quanto il legno o l’alluminio ma solo rigido, col suo molleggiamento (ripeto non schiacciamento) è sacrosanto quando si pilota da seduti sul pagliolo oppure si hanno urti per scivolate con le ginocchia o col sedere.
In definitiva un battello tuttogomma ha anche una sua ragione d’essere proprio per potersi definire un vero smontabile: tubolari, pagliolo e chiglia sono sempre assemblati e si avvolgono attorno all’unica parte rigida dello specchio di poppa assumendo le proporzioni di una valigia. Lo carichi in auto o come bagaglio aggiunto in un viaggio con l’aereo fino ad arrivare a destinazione. Te lo metti in spalla fino in spiaggia (pesa 38kg.) e quando lo svolgi è già lì tutto pronto e montato… devi solo gonfiarlo come un palloncino e voilà… pronta una bella barca sicura e performante.

Poi ognuno si organizza come meglio crede in base all’uso che intende farne.
Guardate come lo utilizzo in Spagna ove risiedo: viewtopic.php?f=4&t=18590&p=324709&hilit=fastroller+3%2C25neo#p324709
A bordo del JABAR volo sull'acqua verso l'isola che sfuma all'orizzonte dove mare e cielo si abbracciano.
Mi accompagnano il sussurro del motore e un gruppo di delfini festosi. Ora faccio parte di quell'ambiente meraviglioso. Ora sono felice.

Avatar utente
Gian
Abituale
Messaggi: 6400
Iscritto il: 31/10/2011, 16:29
Gommone: LED590
Motore: Yamaha F 100 AETL
Località: Trento
Contatta:

Re: Quale smontabile scegliere?

Messaggioda Gian » 14/05/2014, 4:51

@silber_haze :iagree:

io con il mio ex M40s, con i consigli avuti sul "balletto" per incastrare bene i paglioli tra telo di carena e tubolari, sono arrivato a montarlo completamente (motore escluso) in circa 15 minuti.La parte più delicata è sempre il posizionare correttamente ed in alle il paramezzale ma poi il gioco è fatto. Il montarlo non è un problema e lo ho sempre fatto praticamente da solo senza problemi. Il problema nasceva ad attaccarci il motore e poi portarlo in giro per il campeggio per alarlo e, come dice silver, non tutti i campeggi sono idonei ad un M40s , mentre molti di più per un tutto smontabile. Ma quoi si ricade sempre nel discorso comodità a terra prestazioni in mare.
In mare un gommone con paramezzale in legno non ha rivali con gli altri smontabili, questo è un dato di fatto e la tecnologia del tutto gonfiabile è ancora lontana dall'avvicinarli almeno ai gommoni con pagliolato in alluminio e chiglia pneumatica. Poi il peso di un gommo con pagliolato il alluminio non è diverso da quelli con il paramezzale in legno. Certo è che i gommi con paramezzale in legno hanno un elemento, importante, da stivare in camper o in macchina: il paramezzale.
Io ho navigato per 7 anni con un tutto smontabile e quindi non posso dire che siano del tutto negativi, anzi. Ho varato ed alato in condizioni diciamo impossibili per un M40s
Certo però che il loro raggio di azione è limitato e fortemente influenzato delle condizioni del mare, che si sa cambiano velocemente
:d: Gian

ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine

Gozzetto vtr 4.00 johnson 4cv - Quicksilver 340 Mercury 15 cv --- Marshall M40S Honda Bf20 --- Ondina 5.05 Yamaha F40 --- LED 590 + Yamaha 100

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Il Gommone smontabile SIB”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 66 ospiti