tendalino tre archi adattamento larghezza.

Serbatoi , consolle, sedute, volanti, acciai, scalette , rollbar , Ttop, vestiario, cordame , teli , parabordi , rivestimenti , vernici , antivegetative, bitte , oblo, passerelle ecc.
Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 20/05/2019, 11:56

Bgiorno, sono ai primi topic nel forum ma vado per mare da anni e con mezzi diversi. Sono tornato sul gommone dopo tanto tempo e come da prassi sono a personalizzare alcuni particolari.
Oggi mi riferisco al tendalino. E' un tre archi in acciaio (non un granchè tubo di diametro esterno 22mm e spessore quasi 1,5 mm.). Gli archetti sono un pò larghi rispetto ai fori sullo scafo.
Infatti i fori sono a 193 cm, mentre l'archetto misura al punto di innesto con i montanti 224, quindi 30 cm di differenza che fanno forzare molto (a mio parere)gli innesti nei fori sullo scafo.
Il tendalino probabilmente non è originale (il gommone è stato preso usato BSC65 con Verado 150HP).
Ho provato a far piegare da addetti ma essendo tenero se stringo l'angolo rischia lo schiacciamento. Gli addetti mi hanno sconsigliato il taglio....
A questo punto vorrei fare il tentativo di accorciare la parte dritta ed ho pensato a due soluzioni:
- taglio in mezzo e rimozione del tubo in eccesso. Mi rimane un manicotto di dirca 20/25 cm che vorrei aprire longitudinalmente per poi inserirlo internamente esternamente alle due estremità dell'archetto in modo da avere una sorta di rinforzo. Il tutto rinforzato con saldatura a castoline e rivetti;
- taglio in mezzo senza rimozione del tubo in eccesso. Quindi un taglio longitudinale su una delle estremità per la lunghezza tale da far inserire le estremità una sull'altra (da decidere se manfare la parte tagliata longitudinalmente internamente o esternamente all'altra estremità) per quanto necessario ad avere la lunghezza desiderata. Ancora una volta rinforzando con saldatura castoline e rivetti.
Quale fareste?





Condividi




Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9034
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Cerri » 20/05/2019, 14:50

Personalmente taglierei la parte in eccesso al centro dell'arco del tendalino,poi metterei un tubo di diametro esattamente come l'interno di quelli che sei andato a tagliare come rinforzo e salderei la giunzione

Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 20/05/2019, 15:09

...si piace di più anche a me.
Come manicotto ho pensato di utilizzare lo stesso pezzo rimosso tagliandolo longitudinalmente con il frullino in modo da mangiare quel poco che gli consentirebbe di entrare nelle estrremità dei tubi con un effetto "molla". Poi sparo due rivetti per tenere tutto in posizione e rifinisco con saldatura. Purtroppo non ho la saldatrice TIG ma solo una ad inverter però siccome l'acciaio è stron..etto da saldare ed io in quel settore ancora sono granchè capace...farò una brasatura con il castoline.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9034
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Cerri » 20/05/2019, 15:19

la saldatura falla fare da un fabbro che fa lavorazioni in acciaio non penso che ti chieda uno sproposito .
Il manicotto se riesci mettilo di un diametro esatto pezzo unico.

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 20/05/2019, 21:10

Cerri grazie per i consigli.
Quella da te prospettata è la soluzione migliore ma io non sono sono soddisfatto se... non faccio (anche danni) da solo :mrgreen:
Il telaio è leggero e tieni conto che è un tendalino che userei solo in sosta o basse velocità.
La saldatura - non è un problema di costi dato il modesto lavoro - devo farla io perchè mi serve per fare pratica sennò non imparerò mai :? :? userei il castoline e fiamma, ma sto valutando elettrodo inox ed inverter...speriamo bene
Ci penso su ancora un pò e poi parto di frullino.

Brava
New-Be
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/04/2019, 13:29
Barca: Mingolla
Motore: Selva

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Brava » 23/05/2019, 12:11

Io non ti consiglio di saldare, ne a castolin ne ad elettrodo, in quanto in tutti e due i casi bruci il tubo e l'acciaio inox nei punti dove viene bruciato perde il nichel e gli altri materiali che lo rendono inossidabile, con il risultato che in quelle giunzioni avresti la formazione di una, seppur minima ossidazione (ruggine). Inoltre se provvedi a rivettare, con rivetti in acciaio inox, il tubo con l'anima interna (preferibilmente un tondo pieno di misura calibrata al diametro interno del tubo meglio ancora se ottenuto con tornitura a misura), il tutto sarà sufficientemente robusto, considerato che il punto di giunzione non è sottoposto a particolari tensioni. Considera che tutte le giunzioni del tendalino, quali punti di ancoraggio e cerniere sono fissati dalla casa madre con rivetti.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9034
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Cerri » 23/05/2019, 12:17

Brava ha scritto:Io non ti consiglio di saldare, ne a castolin ne ad elettrodo, in quanto in tutti e due i casi bruci il tubo e l'acciaio inox nei punti dove viene bruciato perde il nichel e gli altri materiali che lo rendono inossidabile,


Scusa ma è la prima volta che sento che con una saldatura si brucia l'acciaio inox sss_xxx-sss
Pensa a quando lo fondono a che temperature viene sottoposto ben oltre una semplice saldatura non ti sembra.
Scusa ma evitiamo di dare informazioni inesatte.
Saldatura a castolin comporta di usare un materiale idoneo che di certo non è a base di ferro .
Saldatura a elettrodo solitamente viene fatta con elettrodi in acciaio inox quindi privi di carbonio appunto per evitare la ruggine in un secondo tempo.

Brava
New-Be
Messaggi: 4
Iscritto il: 01/04/2019, 13:29
Barca: Mingolla
Motore: Selva

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Brava » 23/05/2019, 12:37

Scusami se mi sono permesso di dare un consiglio con informazioni che tu ritieni inesatte. Ciò che scrivo è frutto di esperienze professionali, non per sentito dire. Un conto è la produzione dei materiali che viene fatta in condizioni ed atmosfere controllate, un'altra cosa è la saldatura. Un'altra cosa, per correttezza di informazioni, sappi che sia l'elettrodo inox che lo stesso tubo inox, essendo acciaio, contengono carbonio, altrimenti non lo sarebbero. Comunque ti chiedo di nuovo scusa se ho messo a tua disposizione la mia esperienza. Buon lavoro.

antaro
Abituale
Messaggi: 1195
Iscritto il: 10/08/2016, 19:15
Gommone: Zodiac Fastroller 325 NEO ; Marshall M35S
Motore: Yamaha 8cv 2t, Evinrude 15cv 2t 255cc
Località: Roma

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda antaro » 23/05/2019, 15:05

Brava ha scritto:Io non ti consiglio di saldare, ne a castolin ne ad elettrodo, in quanto in tutti e due i casi bruci il tubo e l'acciaio inox nei punti dove viene bruciato perde il nichel e gli altri materiali che lo rendono inossidabile, con il risultato che in quelle giunzioni avresti la formazione di una, seppur minima ossidazione (ruggine). Inoltre se provvedi a rivettare, con rivetti in acciaio inox, il tubo con l'anima interna (preferibilmente un tondo pieno di misura calibrata al diametro interno del tubo meglio ancora se ottenuto con tornitura a misura), il tutto sarà sufficientemente robusto, considerato che il punto di giunzione non è sottoposto a particolari tensioni. Considera che tutte le giunzioni del tendalino, quali punti di ancoraggio e cerniere sono fissati dalla casa madre con rivetti.


Secondo me è la soluzione migliore, già vista un paio di volte, lavoro economico, pulito, resistente e non più brutto di una saldatura.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9034
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Cerri » 23/05/2019, 16:02

Brava ha scritto:Scusami se mi sono permesso di dare un consiglio con informazioni che tu ritieni inesatte. Ciò che scrivo è frutto di esperienze professionali, non per sentito dire. Un conto è la produzione dei materiali che viene fatta in condizioni ed atmosfere controllate, un'altra cosa è la saldatura. Un'altra cosa, per correttezza di informazioni, sappi che sia l'elettrodo inox che lo stesso tubo inox, essendo acciaio, contengono carbonio, altrimenti non lo sarebbero. Comunque ti chiedo di nuovo scusa se ho messo a tua disposizione la mia esperienza. Buon lavoro.


Evitiamo diatribe ,hai perfettamente ragione :bene: la saldatura comporta la perdita di cromo in superficie e a tal proposito allego una descrizione a riguardo

effetto saldatura.JPG


protezione.JPG


La saldatura se fatta come si deve poi spazzolata e decappata sarà meno esposta alla ruggine, sopratutto evitando contati con materiali ferrosi o usando attrezzature che possano inquinare la lavorazione , tutti i rolbar e t-top sono stati saldati all'origine della costruzione ma poi solo saldati e lucidati nulla di più e il problema ruggine è poco frequente

Avatar utente
Paolo62
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5048
Iscritto il: 19/11/2007, 19:04
Località: Ponte San Nicolò (Pd)

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Paolo62 » 23/05/2019, 21:16

In realta’ Paolo (Cerri). Se interpreti il post di Brava, e’ corretto, solo che è, a mio avviso, esposto male.
Lui scrive che si “brucia”. Sicuramente non è questo che succede, ma intendeva probabilmente descrivere il processo che nei tuoi allegati viene identificato con “precipitazione dei carburi a bordo grano” . Si è confuso con l’elemento di lega, infatti i carburi che “sequestrano” l’elemento inossidabile (definiamolo così) sono carburi di cromo e non di nichel. Questi acciai (serie 300, austenitici) ne contengono in quantità importanti (17/18%). Intendiamoci, non è che il cromo sparisca, ma viene spostato ai bordi del grano lasciando delle zone della matrice con un tenore di cromo più basso e quindi meno resistente alla corrosione.
Un modo per evitare questo fenomeno, che è assolutamente naturale e legato all’innalzamento della temperatura al di sopra di 430/450 gradi centigradi, è di usare acciai con tenore di carbonio ulteriormente ridotto (normalmente dimezzato da 0,04 a 0,02%). Questi acciai sono identificati dalla lettera “L” alla fine della sigla (ad esempio Aisi 304 L). Altra possibilità scegliere gli inossidabili addittivati di Titanio.
Ma qui l’acciaio è già stato scelto e quindi su questa variabile non si può intervenire.
La soluzione dell’innesto, puo’ essere valida, non la giudico, non mi piace, ma come non mi piace la soluzione della saldatura. Io venderei il tendalino e ne prenderei uno di larghezza corretta. Però, ripeto, è la mia opinione.

Spiegato il fenomeno della sensibilizzazione (precipitazione dei carburi di cromo a bordo grano) si capisce anche come la spazzolatura, l’elettrolucidatura, la passivazione non incidano sul fenomeno della precipitazione dei carburi di cromo a bordo grano dell’acciaio inossidabile, l’alterazione strutturale dell’acciaio resta e quindi resta anche la sensibilità. È parimenti vero che queste operazioni migliorano la resistenza alla corrosione dell’acciaio sia dopo una saldatura che dopo una qualsiasi lavorazione tensionante, ma lo fanno non eliminando la sensibilizzazione, ma agendo sulle concause della stessa che sono: rugosità, presenza di spigoli vivi, presenza di uno strato di ossidi di cromo fessurato, sottile, instabile, fragile. Il risultato finale è che il materiale è meno ossidabile, ma resta più ossidabile che non se non fosse stato saldato, perchè la precipitazione dei carburi a bordo grano è avvenuta e non viene corretta da questi post trattamenti.
C’è un modo per eliminare il fenomeno avvenuto ed è un trattamento termico di ricottura per solubilizzazione che ripristina la struttura cristallina originale. Non ha molta valenza il fatto che il trattamento termico venga fatto in atmosfera controllata, in vuoto o altro ( dal punto di vista metallurgico) alle alte temperature potrebbe avvenire una decarburazione superficiale, ma questi acciai ne hanno talmente poco che questo fenomeno, magari anche desiderato, sarebbe ininfluente. Si pensi che in molti casi lo spegnimento viene ancora fatto in acqua, fase seguita normalmente da un decapaggio in acido nitrico o cloridrico.
Anche questo però non è fattibile su un rollbar per una questione economica e di deformazioni.
Siamo qui per portare la nostra opinione o esperienza, non per avere ragione!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Immagine

Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 23/05/2019, 21:50

Sono conspapevole che la saldatura sia un arte e sicuramente non alla mia portata. Però lentamente sto imparando.
Nei miei diversi tentativi/prove ho potuto constatare effettivamente fenomeni di alterazione dei metalli sottoposti a saldatura.
Ho saldato poco inox ma quel poco che ho fatto l'ho saldato con castoline (quindi metallo pregiato Ag) e gas/ossigeno. L'acciao si è "bruciato" un pò ma, con spazzolatata e lucidata, è tornato quasi nuovo (ovviamente erano parti non a vista su cui potevo permettermi "danni!" estetici).
Per l'elettrodo (con inverter) ancora non ho provato ma la vedo più complicata. Ho possibilità anche di avere una TIG ma non sono in grado di usarla.
Un osservazione riguardo quello che è stato detto in merito alla saldatura in generale...sono stato nell'officina del mio conoscente che lo fa per professione e lui salda tranquillamente ad elettrodo/TIG e poi lucida. Ha prodotto e produce tendalini, strutture e quant'altro e se salda lui...vuol dire che quella è la strada.
Per quanto attiene al io tendalino, sicuramente non lo butto via per comprarne uno nuovo - troppo facile e poi non mi diverte.
La soluzione rivetti è quella già utilizzata nelle altre parti del tendalino e quindi quella forse più valida vista anche il modesto sforzo richiesto alla giunzione...la saldatura - in questa circostanza - è solo un mio "sfizio.

Avatar utente
Francomaffio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4899
Iscritto il: 17/02/2013, 11:41
Gommone: MV620
Motore: Suzuki 140
Località: Dalmine (BG)

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Francomaffio » 23/05/2019, 22:55

vince59 ha scritto:sono stato nell'officina del mio conoscente che lo fa per professione e lui salda tranquillamente ad elettrodo/TIG e poi lucida. Ha prodotto e produce tendalini, strutture e quant'altro e se salda lui...vuol dire che quella è la strada.

L'apporto termico di una saldatura a TIG è minimo e molto localizzato.
Conseguentemente in questo caso la decarburazione avviene in area ridottissima e quindi nel caso di un tendalino totalmente ininfluente dal punto di vista metallurgico e poco visibile dal punto di vista estetico.
Se hai a disposizione il TIG provalo e vedrai che ti troverai bene (con abbinata una maschera automatica), personalmente lo considero più facile dell'elettrodo e/o del MIG/MAG.
Ciao Franco

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9840
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Blackfin » 23/05/2019, 23:38

Aggiungerò che l'artigiano (più artista) che mi ha saldato il serbatoio anteriore del flyer (progettato da me e realizzato da una ditta di taglio laser e piegatura inox) mi ha spiegato che nel saldare TIG aveva regolato la corrente e i tempi di lavoro in modo da ridurre al minimo l'effetto descritto da Paolo62
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

boss
Abituale
Messaggi: 1882
Iscritto il: 02/02/2008, 22:43
Gommone: Solemar 28 Oceanic
Motore: Suzuky 2x200
Località: San Miniato

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda boss » 24/05/2019, 12:39

Non capisco perché ti complichi la vita.
Lo tagli e inserisci quel meccanismo con il bottoncino, è sicuro, e quando vuoi il tendalino lo pieghi in due per riporlo meglio.

Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 25/05/2019, 20:57

Ho risolto effetuando il taglio ed innesto di "manicotto" realizzato con il pezzo rimosso e tagliato longitudinalmente e pi due rivetti.
@ boss: Non mi interessa piegare l'archetto perchè il tendalino non è proprio piccolo e con tre bracci piegati più i verticali diventerebbe un ragno inarticolato di acciaio anche piuttosto pesante da gestire/smontare/montare

20190525_103110 (1008 x 490).jpg
20190525_205038 (1008 x 490).jpg

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9840
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Blackfin » 26/05/2019, 10:48

Bravo Vince59! Mi sembra una ottima soluzione che mette in evidenza consistenti trascorsi da appassionato di fai da te. In questo comprendo bene il tuo desiderio di sperimentare nuove vie e affinare la tua manualità.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 26/05/2019, 11:53

Grazie Blackfin...altrimenti il divertimento dov'è? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Sai cosa mi da fastidio spesso?... la supponenza (professionale) di alcuni artigiani che tendono ad ingigantire problemi e far pagare salato interventi alla portata di molti di noi con soluzione talvolta anche inappropriate e ti posso dire che nel campo della nautica ho visto delle cose TERRIBILI. Se trovo delle foto le posterò!
Questo è un altra variazione sul tema pomello-sporgente-in-plastica-che-non-piace :evil:
La regola è fare tutto in garage senza acquistare nulla e riciclare quanto si ha :mrgreen: :mrgreen: :b: :b:

IMG-20190526-WA0012.jpg

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9840
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda Blackfin » 26/05/2019, 20:44

È vero. Una piccola notazione sul tendalino: se i rivetti che hai utilizzato sono in alluminio, mi permetto di suggerirti di sostituirli con altri inox (meglio A4), altrimenti con la salsedine durano da Natale a S.Stefano per corrosione galvanica.
:d:
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
vince59
Attivo
Messaggi: 49
Iscritto il: 19/05/2019, 17:55
Barca: BSC 65
Motore: VERADO 150HP

Re: tendalino tre archi adattamento larghezza.

Messaggioda vince59 » 26/05/2019, 21:43

Si grazie Blackfin...in garage avevo quelli :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: e dovevo attenermi alla filosofia sss_xxx-sss sss_xxx-sss sss_xxx-sss soffre di corrente galvanica anche la corona dell'orologio e la cassa sss_xxx-sss sss_xxx-sss

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Accessori vari”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti