Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Consigli utili sul "fai da te" : Manutenzione del fuoribordo delle eliche , degli accessori nautici e dei rimorchi
Regole del forum
In questo Forum si inseriscono solo Topic che descrivono passo passo i nostri lavori "Fai da te" con lo scopo di fungere da apprendimento ed essere utili a tutti.
Non aprite Topic per porre domande.
I tutorial si possono aprire a puntate . Non si possono porre domande prima che l'autore non abbia completato il tutorial.
Specificare quando il tutorial viene suddiviso in più parti.
Un tutorial è un metodo di trasferimento delle conoscenze e può essere utilizzato come una parte di apprendimento .
Più interattivo e specifico di un libro o una lezione , un tutorial cerca di insegnare con l'esempio e fornire le informazioni per completare un determinato compito.
Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 3301
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Uauaton V » 13/01/2020, 0:14

Jackie ha scritto:Uauaton V lavaggio con aceto?

Quello che ho fatto fino ad oggi l’ho fatto sempre con miscela acqua potabile e Viacal, ma sto testando l’aceto su vari materiali per effettuare la prossima volta il lavaggio con l’aceto in che percentuale per ora non so ( la diluizione dipende dalle prove che sto facendo ) :eek:





Condividi



Il mio canale Youtube: Uauaton

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Paolo.75
Attivo
Messaggi: 117
Iscritto il: 17/11/2014, 14:03
Località: Sardegna

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Paolo.75 » 25/09/2020, 19:49

Cerri ha scritto:Pulizia motore ,io prendo acqua piovana ci aggiungo aceto bianco e bicarbonato di sodio poi con una pompetta elettrica la mando in circolazione nel motore attraverso l'apposito attacco predisposto dalla suzuki per il lavaggio del motore.
Il motore torna come all'origine senza avere segni di corrosione da agenti chimici,e il prodotto che ho usato è biodegradabile al 100%. :d:


Mi interessa il procedimento, anche io ho un Suzuki, domande:

- percentuali di aceto e bicarbonato da mischiare con l'acqua?
- minuti necessari per fare un buon lavoro?
- risciacquo finale con acqua di rubinetto, piovana o distillata?
- è indifferente utilizzare l'attacco presente sul gambo o quello rivolto verso lo specchio di poppa (ho un DF90)?
- una pompa elettrica da 4 litri al minuto è sufficiente?
- il procedimento di lavaggio utilizzando la presa ad hoc è efficace come quello con le cuffie?

Avatar utente
Mimi20
Abituale
Messaggi: 733
Iscritto il: 31/12/2014, 14:19
Gommone: Coaster 650
Motore: Yamaha 200cv HPDI
Località: Roma

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Mimi20 » 25/09/2020, 21:06

Uauaton V ha scritto:Quello che ho fatto fino ad oggi l’ho fatto sempre con miscela acqua potabile e Viacal, ma sto testando l’aceto su vari materiali per effettuare la prossima volta il lavaggio con l’aceto in che percentuale per ora non so ( la diluizione dipende dalle prove che sto facendo ) :eek:


Io ho fatto una prova con un bollitore che sul fondo e sulla resistenza si era formata una "crosta" di calcare di abbondanti 3 mm e ho lasciato una notte un bicchiere abbondante di l'aceto bianco molto commerciale € 0,60 litro e la mattina era perfettamente lucido..., quindi se si sfila il piede e si tappa da sotto il tubo di mandata della pompa e ovviamente quello di ritorno e la spia, si riempie dai termostati (che non ho più :P ) e si lascia una nottata potrebbe essere efficace? Non credo che diluito in vasca e anche con una pompa di acquari da 2500l/h con prevalenza 3m possa essere efficace perché è un'azione lenta quella dell'aceto a differenza del viakal o simili...

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9505
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Cerri » 25/09/2020, 22:06

Mimi20 ha scritto:
Non credo che diluito in vasca e anche con una pompa di acquari da 2500l/h con prevalenza 3m possa essere efficace perché è un'azione lenta quella dell'aceto a differenza del viakal o simili...

Se vuoi velocizzare l'operazione scalda l'aceto :wink:
PERONDI BELUGA 19+ SUZUKI 115 CV
"Il buon sapere non fu mai scritto"

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.


Avatar utente
Mimi20
Abituale
Messaggi: 733
Iscritto il: 31/12/2014, 14:19
Gommone: Coaster 650
Motore: Yamaha 200cv HPDI
Località: Roma

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Mimi20 » 25/09/2020, 22:11

Cerri ha scritto:
Mimi20 ha scritto:
Non credo che diluito in vasca e anche con una pompa di acquari da 2500l/h con prevalenza 3m possa essere efficace perché è un'azione lenta quella dell'aceto a differenza del viakal o simili...

Se vuoi velocizzare l'operazione scalda l'aceto :wink:

Non è che alla fine diventa un "motore alla cacciatora" :ah: :ah: :ah:

a.slim
New-Be
Messaggi: 17
Iscritto il: 30/04/2019, 16:47
Barca: RH580
Motore: Yamaha 90CV

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda a.slim » 26/09/2020, 14:27

Mi permetto di consigliare anche l'acido citrico, lo vendono in bustine, lo si scioglie in acqua e si fa girare nel motore per molte molte ore con una pompa elettrica (senza piede) non corrode assolutamente l'alluminio ma pulisce per bene tutti i condotti

Avatar utente
Paolo.75
Attivo
Messaggi: 117
Iscritto il: 17/11/2014, 14:03
Località: Sardegna

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Paolo.75 » 28/09/2020, 17:20

Paolo.75 ha scritto:
Cerri ha scritto:Pulizia motore ,io prendo acqua piovana ci aggiungo aceto bianco e bicarbonato di sodio poi con una pompetta elettrica la mando in circolazione nel motore attraverso l'apposito attacco predisposto dalla suzuki per il lavaggio del motore.
Il motore torna come all'origine senza avere segni di corrosione da agenti chimici,e il prodotto che ho usato è biodegradabile al 100%. :d:


Mi interessa il procedimento, anche io ho un Suzuki, domande:

- percentuali di aceto e bicarbonato da mischiare con l'acqua?
- minuti necessari per fare un buon lavoro?
- risciacquo finale con acqua di rubinetto, piovana o distillata?
- è indifferente utilizzare l'attacco presente sul gambo o quello rivolto verso lo specchio di poppa (ho un DF90)?
- una pompa elettrica da 4 litri al minuto è sufficiente?
- il procedimento di lavaggio utilizzando la presa ad hoc è efficace come quello con le cuffie?


Nessuno può darmi una mano? :help:
Almeno sapere la portata minima di una pompa ad acqua a 12 v per non buttare soldi inutilmente grazie.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9505
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Cerri » 29/09/2020, 6:21

Paolo.75 ha scritto:
Paolo.75 ha scritto:
Cerri ha scritto:Pulizia motore ,io prendo acqua piovana ci aggiungo aceto bianco e bicarbonato di sodio poi con una pompetta elettrica la mando in circolazione nel motore attraverso l'apposito attacco predisposto dalla suzuki per il lavaggio del motore.
Il motore torna come all'origine senza avere segni di corrosione da agenti chimici,e il prodotto che ho usato è biodegradabile al 100%. :d:




Mi interessa il procedimento, anche io ho un Suzuki, domande:

- percentuali di aceto e bicarbonato da mischiare con l'acqua?
- minuti necessari per fare un buon lavoro?
- risciacquo finale con acqua di rubinetto, piovana o distillata?
- è indifferente utilizzare l'attacco presente sul gambo o quello rivolto verso lo specchio di poppa (ho un DF90)?
- una pompa elettrica da 4 litri al minuto è sufficiente?
- il procedimento di lavaggio utilizzando la presa ad hoc è efficace come quello con le cuffie?


Nessuno può darmi una mano? :help:
Almeno sapere la portata minima di una pompa ad acqua a 12 v per non buttare soldi inutilmente grazie.


Scusa ma perché 12 volt non hai la possibilità di usare la 220 volt?
PERONDI BELUGA 19+ SUZUKI 115 CV
"Il buon sapere non fu mai scritto"

Avatar utente
Paolo.75
Attivo
Messaggi: 117
Iscritto il: 17/11/2014, 14:03
Località: Sardegna

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Paolo.75 » 29/09/2020, 8:43

Cerri ha scritto:Scusa ma perché 12 volt non hai la possibilità di usare la 220 volt?

Perchè la barca è in un capannone senza acqua e luce disponibile.

Avatar utente
Cerri
Abituale
Messaggi: 9505
Iscritto il: 18/11/2007, 10:50
Gommone: BELUGA PERONDI 19"
Motore: suzuki 115
Località: Como

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Cerri » 30/09/2020, 21:22

Una come questa la usi ovunque

IMG_20200930_221419.jpg
PERONDI BELUGA 19+ SUZUKI 115 CV
"Il buon sapere non fu mai scritto"

Avatar utente
Mimi20
Abituale
Messaggi: 733
Iscritto il: 31/12/2014, 14:19
Gommone: Coaster 650
Motore: Yamaha 200cv HPDI
Località: Roma

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Mimi20 » 30/09/2020, 22:15

Ma con una pompa a 12V tipo quella dell'autoclave e una batteria tel la cavi con 24€

Avatar utente
Paolo.75
Attivo
Messaggi: 117
Iscritto il: 17/11/2014, 14:03
Località: Sardegna

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Paolo.75 » 01/10/2020, 8:40

Grazie per i consigli, anche io stavo pensando ad una pompa 12v tipo quella dell'autoclave, per spendere un po' meno, ma non so da quanti litri al minuto sarebbe necessaria.

Avatar utente
Mimi20
Abituale
Messaggi: 733
Iscritto il: 31/12/2014, 14:19
Gommone: Coaster 650
Motore: Yamaha 200cv HPDI
Località: Roma

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Mimi20 » 01/10/2020, 12:59

Serve la prevalenza non la portata comunque sono un pu tutte sugli 11 litri minuto e sono tanti.... L'azione decalcificante dei condotti non ha bisogno di flusso veloce.

marcoboa
Attivo
Messaggi: 54
Iscritto il: 04/03/2016, 20:22
Barca: Cigala & Bertinetti Surfer V 600 FB
Motore: Mercury 200 2Stroke 2002
Località: Perugia

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda marcoboa » 01/10/2020, 17:47

Mi aggancio a questa discussione sperando di non andare off-topic..
A breve anche io avrò la barca sul carrello e mi appresterò al lavaggio e rimessaggio invernale.
Solitamente la procedura che seguo è la seguente:
Rimozione alghette ed incrostazioni varie dal cavalletto motore e dai pistoni del trim;
Risciacquo circuito di raffreddamento montando le cuffie di lavaggio e facendo girare al minimo il motore per una decina di minuti abbondanti;
Una volta ogni due anni smontaggio air-box e spruzzata di detergente spray quicksilver (Power Tune) per la pulizia dei carburatori;
Mettere una goccia di olio nelle canne dei cilindri dal foro delle candele (non tutti gli anni in reltà :eek: );
Lavaggio accurato con spugna e acqua dolce di tutte le parti "esterne del motore" (piede, gambo, cavalletto, trim, calandra..);
Spruzzata di protettivo specifico sui contatti e cablaggi elettrici;
Ingrassaggio generale;
Copertura con telo.

Inoltre quest'anno girellando in rete mi sono imbattuto in altri due prodotti spray sempre della quicksilver (mercury), lo Storage Seal Oil, un protettivo contro ruggine e corrosione all'interno del blocco motore (che sostituirebbe la goccia d'olio nei cilindri :halo: ) e il Corrosion Guard, un protettivo contro sale e corrosione delle parti esterne come piede e trim.
Che dite? Li avete provati? Secondo voi vale la pena provarli o no?
Io sarei tentato, più che altro verso il Corrosion Guard perché ho i pistoni del trim in condizioni non ottimali visto che stanno sempre quasi tutti immersi..

p.s. Il motore è un Mercury 200 V6 2t carburato :sog:

Marco
C&B Nautica Surfer V600 FB - Mercury 200 2t + Thoatsu 5hp
C&B Acrobat V425 - Honda BF40
Suzumar 310 - Evinrude 15 2t

oystermaupiti
New-Be
Messaggi: 3
Iscritto il: 08/07/2012, 21:35
Barca: sessa oyster 18
Motore: honda 90 4t

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda oystermaupiti » 27/03/2021, 23:23

Ciao a tutti, mi stavo facendo qualche domanda al riguardo.....potrebbe essere utile togliere il termostato, rimontare il suo tappo e far girare la soluzione disincrostante subito da motore freddo e farlo andare in temperatura usando appunto solo la soluzione e non la sola acqua dolce? E altra domanda....il verado e altri motori hanno l attacco per far circolare l acqua nel circuito anche a motore spento. Una volta tolto il termostato potrei tramite una pompa che pesca la soluzione dal bidone far girare il tutto? Ovviamente la temperatura rimarrebbe ambiente e il lavoro in quest ultimo caso potrebbe essere meno efficace...

Avatar utente
Uauaton V
Abituale
Messaggi: 3301
Iscritto il: 30/09/2013, 17:28
Gommone: CAB Silverado 9
Motore: Yamaha 350 e Yamaha 6 come ausiliario
Contatta:

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Uauaton V » 21/01/2022, 18:14

oystermaupiti ha scritto:Ciao a tutti, mi stavo facendo qualche domanda al riguardo.....potrebbe essere utile togliere il termostato, rimontare il suo tappo e far girare la soluzione disincrostante subito da motore freddo e farlo andare in temperatura usando appunto solo la soluzione e non la sola acqua dolce? E altra domanda....il verado e altri motori hanno l attacco per far circolare l acqua nel circuito anche a motore spento. Una volta tolto il termostato potrei tramite una pompa che pesca la soluzione dal bidone far girare il tutto? Ovviamente la temperatura rimarrebbe ambiente e il lavoro in quest ultimo caso potrebbe essere meno efficace...


Qui su una pubblicazione se ne parla a riguardo del termostato

Dispositivo di lavaggio integrato
Il dispositivo di lavaggio integrato è un raccordo per tubi flessibili,
di solito si trova vicino alla carenatura posteriore inferiore.
Non fare avviare il motore durante questa procedura.
Un fuoribordo può essere lavato sul carrello
o in acqua; ma funziona meglio se
puoi tenere il motore in modo che la scatola del piede sia fuori
l'acqua salata.
Collegare un tubo da giardino al fuoribordo e aprire il flusso
Non esiste un unico metodo migliore per risciacquare un
motore fuoribordo
Ci sono solo vari metodi per farlo, adattarsi alle circostanze.
Ad esempio, l'attacco al manicotto integrato è il metodo più semplice e veloce per una
barca che è ormeggiata, mentre il metodo flush bag ( quello con il saccone )
è particolarmente utile su motori con più ingressi per lato.
Inoltre, il metodo del manicotto a filo e
il metodo del saccone sono gli unici metodi da utilizzare quando
si decide di rimessare per il periodo invernale.
I test hanno dimostrato che anche l'attacco al raccordo come metodo consente all'acqua di passare nel cilindro
e nei passaggi di testa, nonostante che il termostato non sia completamente aperto.
Questo significa che non è uno svantaggio utilizzare il manicotto integrato
Mentre la saggezza convenzionale potrebbe indicare che c'è qualche beneficio per il lavaggio con il motore acceso-
come con le ventose ai lati del piede, o una sacca dove il piede è completamente immerso, però nessun dato è chiaro per indicare quale sia il migliore
L'importante è in ogni caso di controllare regolarmente per vedere che l'ingresso dell'acqua circoli bene sull'unità
Lavare il tuo fuoribordo con l'acqua dolce su base regolare può fare molto
verso l'estensione della durata della vita del fuoribordo, in particolare per chi naviga in acqua salata.
Quindi tieni in giardino il
tubo a portata di mano e lavalo spesso :wink: :bene: :clap:
Il mio canale Youtube: Uauaton

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10884
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Blackfin » 22/01/2022, 2:09

Tutto bene ma occorre tenere conto di un fattore ignorato dall'articolo citato. Parlo del calcare presente in acque erogate dalla rete cittadina che in qualche caso possono essere particolarmente "dure" (come ad esempio nell'area bolognese). Il lavaggio con acqua dolce è benefico per portar via il salino dell'acqua marina ma non serve anzi è controproducente in presenza di acque dure. In particolare nei motori fuoribordo di derivazione automotive (originariamente raffreddati da circuiti sigillati) i canali di raffreddamento dei monoblocchi sono di sezione più ridotta di quelli a circuito aperto concepiti solo per uso marino e, nel tempo, è più facile che incrostandosi si ostruiscano parzialmente peggiorando il raffreddamento. In particolare per questi motori è opportuno periodicamente procedere a lavaggi con soluzioni acide di acqua demineralizzata che sciolgano in maniera efficace il calcare depositatosi.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 2471
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: Nuova Jolly Prince 23 Cabin
Motore: Honda BF 250
Località: Padova

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda ale70 » 22/01/2022, 17:32

@Nicola una domanda, perchè serve acqua demineralizzata se si usa un anticalcare diluito in adeguata percentuale?
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Avatar utente
Blackfin
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 10884
Iscritto il: 01/05/2005, 18:59
Gommone: Flyer 646 + Mercury 150 EFI
Motore: Mercury 150 EFI
Località: Castenaso (BO)

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda Blackfin » 22/01/2022, 21:36

Perché la presenza di calcare all'interno dell'acqua (non demineralizzata) comporta due effetti negativi:
1) viene "tamponata" la parte acida della soluzione rendendola parzialmente inefficace;
2) il sale marino viene sciolto meglio dall'acqua demineralizzata piuttosto che da un'acqua "dura";
Aggiungerò che tutte le reazioni chimiche (quindi anche quella che discioglie il sale marino in acqua) vengono accelerate dall'aumento della temperatura di reazione.
Novurania360+Envirude25/Yamaha25-NovamarineRH400+Mercury25-Stilnautica480+Suzuki 40 4T- Marshall M90 RT+Suzuki70 4T/YAMAHA 40/60
Flyer 646+Mercury Optimax 150/Mercury 150 EFI
__________________________________
Di fronte al mare cogliamo la nostra vera dimensione

Avatar utente
ale70
Abituale
Messaggi: 2471
Iscritto il: 23/03/2010, 20:19
Gommone: Nuova Jolly Prince 23 Cabin
Motore: Honda BF 250
Località: Padova

Re: Lavaggio "speciale" fuoribordo e manutenzione di fine stagione

Messaggioda ale70 » 22/01/2022, 22:15

ho capito, grazie
"sembrerà paradossale ma la condizione per discutere è essere d’accordo"

Disable adblock

This site is supported by ads and donations.
If you see this text you are blocking our ads.
Please consider a Donation to support the site.



Torna a “Le Guide "fai dai te" Su fuoribordo , eliche , accessori e parti meccaniche in genere”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti